Seguici su
Italiano English Deutsch русский Brasil
 
 
 
 
Eventi & News

Raccolta 2017 - Leccio del Corno
pubblicata giovedì 28 settembre 2017

98_il Cavallino sett17 (4).JPG Anche le nuove piante di Leccio del Corno godono di ottima salute e vogliono contribuire al raccolto.  #specialedition #Lecciodelcorno
 

 

 


Raccolta 2017 Leccio del Corno
pubblicata lunedì 25 settembre 2017

97_il Cavallino sett17 (9).JPG Al via il raccolto 2017. Leccio del Corno e compagni in piena forma, a dispetto del clima.
Il privilegio di vivere in un grande territorio. #EVOO #Lecciodelcorn

 

 


Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno Gran Menzione all’11° Concorso Oleario Internazionale Armonia - Trofeo 2017
pubblicata martedì 16 maggio 2017

96_Trofei e medaglie_02.jpg Il 10 maggio 2017 a Jaen, Spagna, nel corso di Expoliva,  si è svolta la cerimonia di consegna dei premi dell’XI Concorso Internazionale ARMONIA per gli oli extra vergine di oliva.

Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno si è aggiudicata la Gran Menzione nella categoria Fruttato Intenso.
Con il Trofeo 2017 sono stati  premiati gli oli internazionali provenienti dai due emisferi suddivisi nelle singole categorie di fruttato: Delicato, Medio, Intenso. Ai primi 8 classificati viene  aggiudicato il “Diploma di Gran Menzione”.
Un risultato prestigioso per Il Cavallino, reso ancor più apprezzato per il fatto di essere stato ottenuto in Spagna, patria di agguerritissimi produttori che difficilmente lasciano grandi spazi ai colleghi stranieri.
Il Concorso è organizzato da International Extravirgin Oliveoil Agency,in collaborazione con IRVEA - Istituto per la Ricerca e la Valorizzazione delle Eccellenze Agroalimentari
con il patrocinio e la collaborazione, tra l’altro di: Accademia Italiana della Cucina, ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana diretta da Gualtiero Marchesi, Accademia Maestri Pasticceri Italiani, Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio.

La competizione internazionale per i produttori di olio extra vergine di alta qualità ha lo scopo di promuovere l’armonizzazione del gusto mediante l’uso consapevole dell’olio extra vergine di eccellenza nella combinazione cibo-olio, nelle Scuole di Alta Cucina e Gastronomia e nella Ristorazione in Italia e all’estero
 

96_armonia 17 1.JPG armonia 17 1.JPG
 

 


Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno premio gourmet bronze al concorso internazionale AVPA - Paris 2017
pubblicata martedì 16 maggio 2017

95_AVPA2017.jpg Il 27 aprile 2017, a cura dell’AVPA, Agenzia per la Valorizzazione dei Prodotti Agricoli di Parigi, si è tenuta la cerimonia di premiazione per la 15a edizione del concorso annuale dedicato agli oli vegetali dal Mondo.
Dinanzi ad una platea di buongustai e di amanti dell’olio (tra i quali si notavano anche i membri della giuria, produttori, rappresentanti del corpo diplomatico e delle autorità parigine) il Segretario dell’ AVPA ha dato lettura dell’elenco dei vincitori, tra i quali Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno insignito di medaglia Gourmet Bronze.
La caratteristica peculiare di questo concorso è quella di essere diretto da una giuria di dodici membri professionisti della filiera dell’olio, da chef famosi, da gastronomi o consumatori esperti, tutti di cultura e gusto dichiaratamente francese. L’alta competenza e cultura gastronomica di questi giudici garantisce una forma di “universalità” del loro cosiddetto “buon gusto francese” atto a riconoscere produzioni di qualità eccezionale.
Gli oli extra vergine di oliva sono classificati secondo le categorie di fruttato maturo e fruttato verde (leggero-medio-intenso) e solo i migliori ottengono il riconoscimento di “Prodotto gourmet AVPA”.
I migliori di questi ricevono poi le medaglie Gourmet d’oro, Gourmet d’argento e Gourmet di bronzo.
Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno conferma quindi le sue qualità di prodotto gourmet anche per i raffinatissimi palati francesi e nonostante un raccolto molto difficile come quello del 2016.
Tra le diverse centinaia di oli partecipanti, la parte del leone è stata come al solito giocata da Italia e Spagna, ma con numerosi campioni provenienti dalla Francia e dai paesi mediterranei di influenza francese come Tunisia e Marocco.

 

 


Azienda selezionata campagna olearia 2016-2017 Progetto Olio Slow Food Editore
pubblicata lunedì 8 maggio 2017

94_Banner2.jpg www.slowfood.it/slowine/progetto-olio/

 

 


New York International Olive Oil Competition 2017 - Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno vince la medaglia d'oro
pubblicata martedì 2 maggio 2017

93_NYIOOC.JPG NYIOOC: ovvero New York International Olive Oil Competition è uno dei concorsi più prestigiosi a livello mondiale ed una vetrina di grandissimo prestigio aperta sui mercati internazionali più importanti.
Il 27 Aprile sono stati annunciati i vincitori dei premi, nel corso di una cerimonia affollata dai giornalisti di settore, dagli importatori e rappresentanti della ristorazione.
Le aziende valutate sono state 905 provenienti da 27 paesi, con un numero di etichette monovarietali pari a 404, mentre 501 sono stati i blend.
L’Italia è il paese che ha ricevuto più premi con  124 riconoscimenti, tra best in class, medaglie d’oro e d’argento , seguita dalla Spagna con 110 e dai padroni di casa degli Stati Uniti con 71.
In questo contesto Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno ha vinto, per il quarto anno consecutivo il Gold Award, la medaglia d’oro, come “medium leccino from Italy”. In effetti si tratta della cultivar particolare “Leccio del Corno”, mentre la suddivisione operata dai giudici USA prevede solo la tipologia “Leccino”, e comunque nella descrizione dell’olio si precisa: “ The Salvadori family produces Il Cavallino from the rare variety of Tuscan origin Leccio del Corno. It has a high nutritional value, exquisite aroma and harmonious olive taste.”
Dopo la recentissima doppia medaglia d’oro di Athena 2017, il bronzo di AVPA Paris, ecco che un altro prestigioso riconoscimento si va ad aggiungere nella ricca bacheca dell’azienda agricola di Romina Salvadori

 

 


Athena 2017 International Olive Oil Competition - double gold medal e best single varietal per Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno
pubblicata mercoledì 26 aprile 2017

92_double_golden.png In Attica, per un’antica legge,  gli olivi più belli e più antichi erano piante sacre ed era proibito danneggiarli o estirparli, pena un’accusa di sacrilegio. Secondo il mito greco l’ulivo era il dono che offrì Pallade Atena, figlia di Zeus, per la supremazia su Atene in contesa con Poseidone.
Atene dunque è uno dei luoghi dove la cultura dell’olivo e dell’olio extravergine ha radici tra le più antiche al mondo.
Vincere qui il premio più alto con lo Special Edition Leccio del Corno 2016, ovvero la doppia medaglia d’oro e il premio speciale della giuria come “Best Single Varietal”, è un risultato che riempie di orgoglio e che costituisce il più ambito coronamento di un anno di duro lavoro.
Duro lavoro ed esperienza di persone che da tre generazioni conducono oliveti,  duro lavoro che impone un controllo continuo delle piante in campo fino alla fase della raccolta, quando, ogni mattino si brucano le olive ed immediatamente nel pomeriggio si avviano alla frangitura, con rapida estrazione tesa alla qualità e non alla quantità, quindi alla conservazione in ambienti idonei.
Al Cavallino di Bibbona niente è lasciato al caso. Per questo in un concorso così importante come l’Athena IOOC, il risultato è il massimo. In questa edizione sono stati valutati 295 oli extra vergine da 9 diverse nazioni da parte di un panel di 23 esperti internazionali provenienti da 11 paesi diversi. Ben 92 sono state le diverse cultivar presentate in concorso.
Soltanto 17 di questi oli possono fregiarsi del massimo riconoscimento e solo tre sono le aziende italiane presenti al top della classifica: tra queste c’è Il Cavallino di Bibbona con il suo extravergine Special Edition Leccio del Corno, “Best Single Varietal Athena 2017”
La cerimonia di premiazione si terrà ad Atene sabato 22 aprile alle 18.00 presso l’Hotel King George II in piazza Syntagma, preceduta da una degustazione di tutti gli oli finalisti

 

 


Il Cavallino Special edition Leccio del Corno: un olio “che emoziona” Slow Food Toscana
pubblicata martedì 11 aprile 2017

91_IMG_3272.JPG È sui nastri di partenza il progetto Olio di Slow Food Italia, uno strumento nato per raccontare le tematiche legate al mondo dell’olio e per dare il giusto risalto al lavoro quotidiano dei produttori.
L’olivicoltura italiana è un vero patrimonio da salvaguardare, e così l’impegno degli Oliandoli per ottenere un prodotto qualitativamente di eccellenza deve essere conosciuto dal grosso pubblico e messo in evidenza con il giusto rilievo.
Così Slow Food Italia e Slow Food Editore hanno dato vita a una speciale pubblicazione online in occasione dell’annata olearia 2016/2017 dove sono pubblicati i risultati delle degustazioni con l’elenco dei produttori selezionati e la segnalazione degli oli migliori ed accompagnata dal libro “Il Mondo dell’Olio  – Un viaggio nel mondo dell’extravergine”.
Per la Toscana sono state scelte le 16  aziende migliori, aziende  che possono vantare il riconoscimento di olio che “ci emoziona”, citando testualmente la responsabile Sonia Donati. Le aziende selezionate in totale sono 108 con 145 oli, tutti di ottima qualità anche in una campagna olearia come quella del 2016, caratterizzata dagli attacchi di Bactrocera Oleae, la mosca delle olive, e accompagnata da una fioritura resa problematica dalle piogge primaverili ed una estate mite ma con temperature al di sotto della media. Solo l’impegno di olivicoltori competenti, impegnati dall’alba al tramonto a mantenere sotto controllo lo stato sanitario e di maturazione delle olive,  attenti alla rapidità delle operazioni di raccolta e trasformazione, ha permesso di ottenere prodotti di alta qualità come lo Special Edition Leccio del Corno.
Un grande riconoscimento per l’Azienda di Romina Salvadori, intenzionata ora ad accedere al Presidio Slow Food Olio Extravergine Italiano con il quale si evidenziano le aziende che meglio interpretano i valori organolettici, territoriali e ambientali in sintonia con la filosofia Slow del movimento.
 

 

 


TASTE 12 FIRENZE - Si accendono i fornelli!
pubblicata lunedì 6 marzo 2017

90_PI_NEWS_ADV_TASTE_01.jpg Sabato 11 marzo riapre Pitti Taste Firenze l’evento che riunisce i migliori operatori internazionali dell'alta gastronomia .
Nato dalla collaborazione di Pitti Immagine col gastronauta Davide Paolini, Pitti Taste andrà in scena alla Stazione Leopolda di Firenze e presenterà i prodotti e le novità di circa 350 aziende, selezionate tra le migliori produzioni di nicchia e specializzate provenienti da tutta l’Italia. Un viaggio attraverso i sensi e le idee, alla scoperta delle tante e spesso nuove modalità in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto. Con uno spazio speciale al termine del percorso, il Taste Shop, dove acquistare i prodotti in esposizione.

Il Cavallino di Bibbona
sarà presente presso lo stand A27 con la selezione Special Edition Leccio del Corno, il Toscano IGP, il Biologico. 
Vi attendiamo per una degustazione dei nostri prodotti.

Dove: Firenze - Stazione Leopolda
Da sabato 11 marzo a lunedì 13 marzo
Professionisti e ristoranti dalle 9.30
Pubblico dalle 14.30
Per informazioni e programma:
http://www.pittimmagine.com/corporate/fairs/taste/news/2016/taste12.htm

 

 


24 febbraio lo Special Edition Leccio del Corno protagonista al Volver di Marina di Cala de Medici, Rosignano
pubblicata mercoledì 22 febbraio 2017

89_RobertoDeFranco.jpg “Come ti mangio l’olio”, una cena con abbinamenti di olio extravergine di oliva e vino. Roberto De Franco chef.

http://www.portodelgusto.it/volver-24-febbraio-come-ti-mangio-lolio/
 

 

 


EXTRA LUCCA 2017 - la rassegna dei migliori oli extravergine artigianali
pubblicata giovedì 16 febbraio 2017

88_extra_lucca.jpg Sabato 18 e Domenica 19 febbraio, Lucca Palazzo Ducale Piazza Napoleone

Il Cavallino di Bibbona sarà presente alla manifestazione con una completa rassegna dei suoi oli extravergine di oliva.
In prima fila, con il raccolto 2016,  lo Special Edition Leccio del Corno, una cultivar di antica tradizione toscana, dotata di profumi intensi e fruttati e di grande equilibrio gustativo, perfetta sugli ortaggi primaverili crudi o cotti e sulle carni grigliate.
In degustazione anche la linea classica con il blend toscano, e le linee IGP e BIO.
Lo special Edition è stato inserito nella Guida Terre d’Olio, del maestro assaggiatore Fausto Borella, che riporta le eccellenze dell’oro verde italiano e che sarà acquistabile presso la mostra.
Il programma prevede numerosi incontri con chef stellati, dimostrazioni di cucina e di tecniche di abbinamento dell’olio.
Non mancherà un settore dedicato all’enogastronomia locale di eccellenza.

Per scaricare il programma completo:
http://www.extralucca.it/it/extralucca-it/eventprogram-i

 

 


Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno su Tigulliovino
pubblicata lunedì 28 novembre 2016

87_il_cavallino_special_edition.png “Su Tigulliovino, a cura di Virgilio Pronzati, giornalista con eccezionale esperienza nel mondo degli extravergine di oliva, una bella presentazione dell’azienda Il Cavallino con la rassegna delle degustazioni delle ultime raccolte dello Special Edition Leccio del Corno. Non mancano anche i suggerimenti per l’abbinamento con il cibo.”

http://bit.ly/2gsJAjX
http://bit.ly/2fz60LS
http://bit.ly/2gKmVjy
http://bit.ly/2gxbAA

 

 


Raccolto 2016 a Il Cavallino di Bibbona
pubblicata venerdì 25 novembre 2016

86_IMG_3305.JPG Romina è raggiante.  “ -Non riesco a capire come avete fatto a fare un olio così speciale in un’annata così disastrata -  Questo è solo uno dei tanti commenti degli amici giornalisti ai quali abbiamo inviato un campione dello Special Edition Leccio del Corno del raccolto 2016” ci racconta offrendoci un assaggio del nettare verde appena imbottigliato.
Annata difficile la 2016 a causa del clima che ha favorito la proliferazione della mosca olearia. Ma l’abilità e la competenza dei Salvadori, originari di Montescudaio, Franco in campo e  Romina in frantoio, sono ormai note a tutti. “Il segreto sta nella prevenzione. Dopo le prime avvisaglie sul tipo di clima che si sarebbe instaurato nell’estate, abbiamo deciso di intervenire in anticipo, ed abbiamo indovinato in pieno i tempi giusti”, dice Franco e continua: “Ovviamente con trattamenti sostenibili, utilizzando fitosanitari a base di rame e caolino, attrattivi alimentari con spinosine, repellenti e antideponenti visto che stiamo convertendo tutta la produzione in biologico e prestiamo una grandissima attenzione all’ambiente nel quale viviamo, noi tutti, i nostri figli, i nostri nipoti.”
Franco ha passato l’estate camminando per le sue olivete, senza mai perdere di vista il bollettino fitosanitario e le condizioni ambientali in campo.
Stessa cura e monitoraggio oliveta per oliveta anche in fase di raccolto. Le fotografie riprese a Montescudaio da Romina in settembre sono il migliore racconto della qualità delle olive dalle qauli è nato l’extravergine 2016.
Olive raccolte al momento della giusta maturazione, grazie all’esperienza di Franco, e immediatamente trasportate nel frantoio aziendale, a disposizione esclusivamente dell’azienda. Olive raccolte al mattino e macinate nel primo pomeriggio, sotto l’attenta e meticolosa supervisione di Romina. “La lavorazione non guarda ai tempi necessari a ottenere il massimo della quantità di resa”, afferma Romina, “ma solo ed esclusivamente alla qualità del prodotto finale, che deve essere impeccabile”.
Risultato: un olio fragrante e fruttato, con aromi accattivanti e freschi, sapore equilibrato tra piccante e amaro nelle dosi più giuste per creare armonia di gusto. Sorsi di salute disponibili da oggi per la gioia di tutti gli appassionati gourmet.
In vendita presso i negozi specializzati, lo spaccio aziendale e sul sito www.ilcavallino.it.
 

 

 


La raccolta 2016 sulla linea di partenza al Cavallino di Bibbona
pubblicata sabato 10 settembre 2016

85_raccolta_2016.jpg Le condizioni del tempo in Toscana negli ultimi mesi sono state molto buone e hanno creato le condizioni per una ottima raccolta. Temperature sempre piuttosto alte e grande illuminazione hanno favorito una perfetta maturazione delle olive. Si è  manifestato solo un piccolo problema, fortunatamente ben gestibile,  in quanto il clima caldo e soleggiato si è rivelato favorevole allo sviluppo della mosca olearia.

Le piogge degli ultimi giorni, anche se brevi e leggere, hanno confermato questo andamento e per gli olivicoltori è stato necessario intraprendere un attento e preciso lavoro di lotta alla mosca per non dover ricorrere ai pesticidi di sintesi.

La presenza continua del produttore in campo, ovvero di persone della provata esperienza di Franco e Romina Salvadori,  è risultato  il fattore determinante per valutare con precisione le condizioni climatiche, tenere sotto controllo la proliferazione degli insetti e decidere i trattamenti più appropriati con assolutà tempestività.
Franco Salvadori è un profondo esperto dell’olivo e del suo allevamento e conosce perfettamente la vita del frutto, di quell’oliva che necessita di cure e controlli continui sia per una corretta maturazione, sia per portarla allo stadio finale in perfette condizioni sanitarie.

“Negli ultimi tempi gli interventi contro la mosca olearia sono molto cambiati” racconta Franco Salvadori, “soprattutto per coloro che non vogliono ricorrere all’impiego indiscriminato della chimica. E’ facile intervenire con prodotti sistemici facendo 6 o 7 trattamenti o anche più per stagione, ma la salute nostra e dell’ambiente ne risente in maniera negativa. Oltretutto i parassiti hanno cominciato a sviluppare una forma di adattamento ai fitofarmaci chimici”.

Ultimamente, con lo sviluppo di una maggiore coscienza ambientale, gli agricoltori più attenti sono passati all’uso di metodi biologici e di agricoltura integrata

L’olio di Neem con alto contenuto di azadirachtina è utilizzato come repellente per gli insetti nocivi. “Noi utilizziamo moltissimo anche il Caolino” prosegue Franco,”poi le trappole a feromoni combinate con insetticidi biologici e possiamo farlo grazie alla grande estensione delle nostre olivete che costituiscono vere e proprie aree omogeneamente  protette”.
 
Ma quello che fa la differenza è il controllo continuo e l’immediata strategia scelta in maniera strettamente correlata al problema. I trattamenti si fanno su misura se il problema sussiste e non a calendario con interventi a volte perfettamente inutili. Inoltre possono essere anche attuati in maniera diversa a seconda delle cultivar, zona per zona.

“Nell’ultima settimana di agosto la temperatura media è diminuita, ma è aumentata l’umidità e questo può favorire la seconda generazione d’insetti e l’ovodeposizione. Siamo intervenuti immediatamente e questo significa maggior impegno di forza lavoro e maggiori costi, ma tutto è a vantaggio della nostra salute e della qualità del prodotto” conclude Franco.
 

 

 


Tommy&Ollie for health - Il Cavallino di Bibbona in un progetto UNESCO
pubblicata mercoledì 22 giugno 2016

84_unesco.png
POMODORO ED EXTRAVERGINE DI OLIVA FIN DALL’INFANZIA
“THE RED BELT”  E “TOMMY&OLLIE FOR HEALTH”:
PREVENZIONE E  CONTROLLO DEL RISCHIO CARDIOMETABOLICO
STORIA RAGIONATA DEL PROGETTO FIDAPA BPWI INTERNATIONAL
 
LE DONNE MUOIONO PIU’ DEGLI UOMINI: Secondo dati recenti le malattie cardiovascolari sono responsabili, in tutto il mondo, del 41% della mortalità nelle donne e del 33% negli uomini, contrariamente a quanto si è sempre creduto, ovvero che infarto e ipertensione fossero malattie tipiche del sesso maschile.
 
COM’È IL VOSTRO GIRO VITA?. Uno dei parametri più importanti da tenere sotto controllo è il cosiddetto WSR,Waist-Stature-Ratio, ovvero il rapporto fra circonferenza addominale e statura. Il grasso addominale costituisce il vero problema: gli acidi grassi che costituiscono il grasso viscerale sono particolarmente critici perché quando vengono metabolizzati, entrano direttamente nel fegato. Quando invece sono i grassi sottocutanei normali a essere metabolizzati gli acidi grassi rilasciati entrano nella circolazione sistemica e sono in gran parte assorbiti dai muscoli e bruciati per produrre energia. I grassi che arrivano al fegato sono invece utilizzati per la produzione di trigliceridi che vengono immessi nel sangue come lipoproteine, aumentando il colesterolo “cattivo” VLDL e diminuendo  quello “buono” HDL. Inoltre il grasso viscerale è anche più attivo nel produrre molecole infiammatorie, le citochine.
In definitiva tanto minore è la quota del grasso viscerale, tanto più si guadagna in salute.
IL GIUSTO RAPPORTO CIRCONFERENZA/ ALTEZZA. Dividendo la circonferenza addominale per l’altezza della persona, il numero che risulta dovrebbe essere inferiore o uguale a 0,5. Se invece il rapporto supera il valore 0,5 il grasso addominale è in eccesso e la persona è a rischio di sviluppare una malattia cardiometabolica.
 
GLOBALIZZAZIONE: PREGI E DIFETTI. La globalizzazione ha portato milioni di persone fuori dalla povertà riducendo il problema della fame nel mondo. Dall’altro lato, però, il “benessere” anche solo relativo, porta a stili di vita e ad un’alimentazione scorretti. La denutrizione è presente ancora in molti luoghi, ma laddove il benessere è aumentato sono aumentati anche sovrappeso e obesità
La causa maggiore consiste nel più facile accesso a cibi poco sani, industrializzati e a basso costo, prodotti con materie prime ad alta disponibilità e a bassa qualità. Contemporaneamente sono cambiati anche gli stili di vita, divenuti più sedentari. I Governi dovrebbero mettere in atto politiche che aiutino le persone a fare scelte migliori e consapevoli, sostenendo un’alimentazione sana, tassando il cibo spazzatura, promuovendo coltivazioni sane anche se di bassa resa ed uno stile di vita attivo, partendo già dall’età scolare.

IL PROGETTO “25by25” , “THE RED BELT”. ATTENZIONE SUL BAMBINO . 
Da queste esigenze nasce il progetto The Red Belt, promosso dalla BPW International Commission for Health, in collaborazione con NFI Nutrition Foundation of Italy e in accordo con il Piano d’Azione 2013-2020 dell’OMS sulle “Malattie non comunicabili” che prevede la riduzione del 25% delle malattie cardiometaboliche entro il 2025.
The Red Belt introduce due parametri da tenere sotto controllo con estrema facilità, utilizzando semplicemente un metro da sartoria: la circonferenza del girovita e ilrapporto girovita/altezza. La prima fase del progetto si è conclusa nel 2014 e nel triennio che si concluderà nel 2017 l’attenzione è stata concentrata alla popolazione pediatrica.
“I bambini in sovrappeso e obesi rischiano di rimanere obesi in età adulta e avranno più probabilità di sviluppare in giovane età malattie croniche correlate come il diabete e malattie cardiovascolari.”
 Si tratta di un vero e proprio allarme lanciato dall’OMS , una vera “Call for Action” per combattere l’obesità infantile che viene ritenuta una reale pandemia con 42 milioni di bambini sotto i 5 anni in sovrappeso o obesi (dati OMS 2013). In Italia il 23,6% dei bambini delle classi elementari risulta in sovrappeso e il 12,3% risulta obeso. I costi dell’obesità e delle malattie correlate come diabete e problemi cardiovascolari, costano ogni anno all’Italia 22,8 miliardi di euro.
In questo ambito si inserisce il progetto “Tommy&Ollie for Health” teso a prevenire l’obesità infantile e il rischio cardiometabolico nel rispetto delle risorse limitate del Pianeta e dell’”Etica nell’alimentazione per l’accesso al cibo sano come uno dei Diritti Fondamentali dell’Uomo”.

ETICA CIBO NUTRIZIONE SALUTE
Vitamine, minerali, fibre, antiossidanti, fitonutrienti, sono contenuti principalmente nei prodotti vegetali, nella frutta fresca, noci, verdure, legumi e cereali non raffinati. Uno dei modelli nutrizionali che più si attiene a queste caratteristiche è la DIETA MEDITERRANEA  caratterizzata, alle origini, dalla prevalenza di cibi a base di piante e cereali non raffinati e olio extravergine d’oliva come principale fonte di grassi.
 
COS’E’ LA DIETA MEDITERRANEA ORIGINALE E LA DIFFERENZA CON LA DIETA DEL MEDITERRANEO ATTUALE.
Occorre non confondere il concetto di Dieta Mediterranea con quella che è l’attuale dieta italiana di stampo “industriale/largo consumo”. Già al di sopra della fascia appenninica emiliana si entra nel mondo del burro e dei grassi animali. Inoltre lo stile di vita attuale ha poco a che vedere con lo stile mediterraneo dell’era pre-industriale. Per Dieta Mediterranea si intende la dieta negli anni in cui le comunicazioni erano scarse, l’industria alimentare ancora in fase embrionale, si mangiava carne forse una volta alla settimana, di solito alla domenica.
Oggi il pranzo della domenica non esiste più, perché ogni giorno è domenica. Non esistono più le stagioni, perche tutti i prodotti sono sempre disponibili grazie alla grande distribuzione ed ai trasporti. Ci sono auto, moto, mezzi di trasporto e si fa poca attività fisica, soprattutto superata una certa età. All’origine per pollo si intendeva quello allevato nel cortile di casa, oggi esistono batterie di allevamento che fanno invidia ai peggiori lager di altri tempi.
Se per dieta mediterranea intendete pane olio e pomodoro, o pasta al pomodoro o una bella pizza, occorre prestare molta attenzione. Un pomodoro  proveniente da coltivazione in serra, un pane o una pasta o una pizza ricavati da farine raffinate di grani modificati ad alta produttività, un olio anche extravergine, ma da olive stramature, gramolato a lungo e conservato male non sono proprio il massimo per una dieta salutare.
Sarebbe bene chiedersi da dove provengono la celiachia o l’intolleranza al glutine e se cinquant’anni fa esistevano.
La conclusione è che occorre un’attenzione sempre più forte all’etica e all'ecologia della nutrizione.
E’ necessario esaminare tutti i componenti della catena alimentare e valutarne gli effetti dal punto di vista della salute, ambiente, società, economia, pubblicità indirizzata ai consumatori. I componenti della moderna catena alimentare includono: la produzione, la raccolta, lo stoccaggio, il trasporto, il procedimento, la lavorazione, il confezionamento, il commercio, la distribuzione, la preparazione, la pubblicità, il marketing, il consumo e la gestione dei rifiuti. Ognuna di queste fasi ha un impatto sull’ambiente ma coinvolge anche in maniera sostanziale la salubrità del prodotto.
 
LA DIETA MEDITERRANEA, quindi, quella originale, consiste in un vero e proprio stile di comportamento e di selezione attenta non solo dei prodotti, ma anche e soprattutto dei produttori stessi. Ed è questa e non altre ad essere stata iscritta dall’UNESCO nella lista dei beni culturali immateriali dell’Umanità.
 
TOMMY&OLLIE FOR HEALTH 
Il progetto riguarda la prevenzione dell’OBESITA’ INFANTILE e del rischiocardiometabolico ed è stato pensato nel rispetto delle risorse limitate del Pianeta e dell’Etica nell’Alimentazione per l’Accesso al Cibo come uno dei DIRITTI FONDAMENTALI DELL’UOMO.
Al fine di promuovere la conoscenza dei cibi e i parametri di una corretta alimentazione tra i bambini di tutto il mondo BPWI International ha selezionato due prodotti  altamente rappresentativi di questa dieta, ovvero il pomodoro e l’olio extravergine di oliva.
Il coinvolgimento nelle scuole è uno dei pilastri fondanti del progetto e sono gli stessi membri della FIDAPA BPW Italy/International a seguirlo.  I bambini saranno messi al corrente degli obbiettivi etici e nutrizionali del progetto e saranno invitati a produrre disegni ispirati alle varie attività quotidiane salutari ovvero: mangiare, correre, misurare il giro-vita. Contemporaneamente una giuria di esperti valuterà le aziende partecipanti  sotto il punto di vista dell’aderenza ai criteri individuati come indispensabili per definire etica la filiera di produzione.
La PRESENTAZIONE UFFICIALE DEI RISULTATI PRELIMINARI del Progetto Tommy&Ollie for Health avverrà in occasione della CONFERENZA EUROPEA della BPW International che si terrà a Zurigo a Settembre 2016.
Conferenza di Zurigo 

 
I PRODOTTI
 
IL POMODORO . Il pomodoro è originario dell’America del Sud ma è solo in Europa, dopo la scoperta dell’America,  che questa pianta passa da ornamentale a commestibile e nel mediterraneo conosce il suo impiego più rappresentativo. Per chi conosce bene questa pianta appartenente alla famiglia delle solanacee e soprattutto la conosce nel suo territorio di origine, sa bene che i colori a perfetta maturazione spaziano dal rosso all’arancio, dal giallo intenso al bruno quasi nero. Il verde è indice di maturazione non completa e, trattandosi di solanacea, è di preferenza da evitare. Sul nostro mercato è molto difficile trovare tutta questa gamma ed è un vero peccato perché alcuni colori sono eccezionalmente gustosi, come il giallo.
Siamo di fronte ad un alimento ricco di acqua e con basso apporto calorico, ma ricco di Sali minerali (potassio, fosforo, calcio), fibre, e vitamine. Un pomodoro è sufficiente a coprire il 40% del fabbisogno giornaliero  di un adulto in vitamina C. Poi vi sono molti carotenoiditra i quali il licopene. Esiste una vasta letteratura scientifica che dimostra il ruolo bioattivo esercitato dai carotenoidi nella prevenzione delle più comuni patologie dismetaboliche e nella riduzione del rischio di tumore all’apparato digerente.
 
OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
Insieme alla vite, l’olivo è una delle piante presenti nel bacino del Mediterraneo fin dalla notte dei tempi.
Quindi non può che essere uno degli ingredienti fondamentali della Dieta Mediterranea. Per legge un olio extravergine di oliva è tale se ottenuto da un processo di estrazione meccanica “a freddo” e se possiede un’acidità minore o uguale allo 0,8%.
L’olio extravergine è uno dei prodotti più ricchi in antiossidanti e la sua composizione in acidi grassi monoinsaturi (acido oleico) e polinsaturi (acido linoleico e α-linolenico) è la migliore tra tutti i grassi disponibili. Sono molto importanti le proprietà nutraceutiche dei suoi polifenoli. Tra i più importanti, l’oleuropeina, (con i derivati idrossitirosolo e tirosolo), responsabile del gusto amaro, e l’oleocantale, responsabile della sensazione piccante, che in un ottimo olio devono essere perfettamente equilibrati.
Quando si parla di salute e alimentazione, molto spesso si affrontano argomenti per settori parziali, ma conclusioni generiche non dovrebbero essere consentite. L’olio extravergine di oliva, invece, è l’unico alimento per il quale è stato autorizzato un claim salutistico dall’Agenzia Europea sulla Sicurezza Alimentare EFSA. Il claim dice “affinché il consumo di olio di oliva svolga effetti protettivi contro il danno ossidativo dei lipidi plasmatici è necessario assumere almeno 5mg al giorno di idrossitirosolo, o suoi derivati, contenuti in questo alimento, e corrispondenti a circa 20g d’olio d’oliva.”
Contiene poi precursori delle Prostaglandine della serie omega 3 con attività antiaggregante piastrinica, antiaterogena, antinfiammatoria, antitrombotica.
L’olio extravergine di oliva è raccomandato durante lo svezzamento per l’alta digeribilità e perché ha un rapporto linoleico/α-linolenico simile a quello del latte materno. L’elevato contenuto in acido oleico è importantissimo per lamineralizzazione delle ossa e lo sviluppo dell’apparato scheletrico. Utilizzato in sostituzione dei grassi saturi (origine animale o olio di palma) determina un aumento del colesterolo buono HDL. Inoltre ha un rilevante contenuto di vitamine liposolubili (A, D, E, K)

COME SI UTILIZZA. Ovviamente trattandosi di un grasso puro non è consigliabile consumarne quantità eccessive. Tre cucchiai al giornocostituisce una quantità ottimale. Dal momento che le sue componenti salutari si degradano con il calore, il miglior utilizzo resta quello a crudo. Questo non significa che non si possa utilizzare in cottura. Anzi a causa dell’alta percentuale di acido oleico, l’olio extravergine di oliva ha uno dei punti di fumo più alti tra tutti i grassi, è stabile anche ad alta temperatura, per cui è il migliore olio per una sana frittura. 
 
BASTA DIRE EXTRAVERGINE?
Gli oli extravergine non sono tutti uguali. Abbiamo visto che la legge stabilisce una definizione di  extravergine piuttosto vaga: basta che derivi da spremitura a freddo di olive e che abbia un’acidità minore di 0,8%. Nessuna indicazione su come devono essere coltivate e raccolte le olive, a quale punto di maturazione. Nessuna indicazione sul tempo che deve trascorrere tra raccolta e frangitura. Nessuna indicazione su cosa si intenda per freddo: 32°C, ad esempio, rientra nel “freddo”? Ed è una temperatura accettabile? Nessuna indicazione sul tempo di gramolatura, nessuna indicazione su come deve essere conservato e confezionato il nostro olio.
In ognuna di queste operazioni, lavorando in maniera scorretta,  cercando la quantità e non la qualità, si può compromettere gravemente la presenza di tutti quei fattori salutari di cui abbiamo sin ora parlato.
 
Solo una perfetta competenza in campo, la rapidità di raccolta e trasformazione, l’attenzione nella conservazione, consentono di preservare intatte le molecole di particolari polifenoli universalmente riconosciuti come antiossidanti e protettori.
In definitiva occorre informarsi molto bene a riguardo del prodotto che si acquista. Meglio se si conosce direttamente il produttore, oliandolo, frantoiano e se si visitano i suoi oliveti ed il frantoio in periodo di raccolta e pressatura delle olive. In mancanza di questo ci sono numerosissime riviste che parlano dei migliori produttori, le Guide degli Oli d’Italia e molte associazioni che fanno cultura dell’olio con corsi e conferenze.
 
IL CAVALLINO DI BIBBONA A SOSTEGNO DI TOMMY&OLLIE FOR HEALTH
BPW ovvero Business and Professional Women è la federazione mondiale che unisce le donne manager e professioniste in ogni campo. Ovvero più di 250.000 donne da oltre 100 diverse nazioni.
 
BPW in collaborazione con il Club per l’UNESCO di Livorno ha promosso il Concorso Internazionale di disegno Tommy&Ollie for health, un concorso destinato ai giovanissimi e basato sulla “Dieta Mediterranea come Bene Immateriale UNESCO
 
Più di trecento bambini hanno partecipato al concorso di disegno che prevedeva come tema ispiratore i due simpatici personaggi del Pomodoro e dell’Oliva ideati da Raffaele Spiazzi. La premiazione è avvenuta martedì 31 maggio nei locali dell’Istituto Santo Spirito di Livorno. Gli allevi hanno ricevuto tutti un attestato di partecipazione, mentre 14 di loro hanno ricevuto primi premi e premi speciali.
 
Per la Commissione erano presenti la Dott.ssa Luisa Monini (Health Committee Chairperson BPW International), il Dott. Raffaele Spiazzi (Realizzatore dei personaggi Tommy & Ollie) e la Dott.ssa Anna Parrini (Membro Health Committee BPW International). Per il Club per l’UNESCO erano presenti la Presidente Margherita Mazzelli, la Vice Presidente Rossella Chelini ed i soci Antonio Dioguardi, Nicla Capua e Miriam Usai).
 
L’olio extravergine de Il Cavallino di Bibbona, ha fortemente contribuito al progetto.
 
Il Cavallino non poteva mancare ad un appuntamento basato su di un tema che sta particolarmente a cuore a Romina Salvadori, titolare dell’azienda olearia, impegnata in ogni momento a dimostrare che tutto il suo processo produttivo è indirizzato alla qualità e alla salubrità del prodotto, prima ancora che alla quantità ricavata. Gli oli extravergine non sono tutti uguali. Solo una perfetta competenza in campo, la rapidità di raccolta e trasformazione, l’attenzione nella conservazione, consentono di preservare intatte le molecole di particolari polifenoli universalmente riconosciuti come antiossidanti e protettori.
 
Così a tutti i partecipanti è stata offerta una confezione di Extravergine Il Cavallino blend toscano con l’invito di gustarlo su una fetta di pane possibilmente da farine realmente integrali, un bel pomodoro maturo e un’abbondante benedizione di olio: la migliore merenda al mondo!


 

 


Il Cavallino di Bibbona a sostegno di Tommy&Ollie for health
pubblicata mercoledì 15 giugno 2016

83_maxresdefault.jpg OLIO EXTRAVERGINE E POMODORO ACCOPPIATA VINCENTE

PER  DIETA MEDITERRANEA E SALUTE BENE IMMATERIALE DELL’UNESCO

BPW ovvero Business and Professional Women è la federazione mondiale che unisce le donne manager e professioniste in ogni campo. Ovvero più di 250.000 donne da oltre 100 diverse nazioni.

BPW in collaborazione con il Club per l’UNESCO di Livorno ha promosso il Concorso Internazionale di disegno Tommy&Ollie for health, un concorso destinato ai giovanissimi e basato sulla “Dieta Mediterranea come Bene Immateriale UNESCO
Tommy il pomodoro e Ollie l’oliva sono il simbolo di due degli ingredienti fondamentali della Dieta Mediterranea, prodotti ricchi di sostanze antiossidanti e base di una sana e ricca alimentazione che rifugge dai prodotti industriali ad alto contenuto di componenti raffinati.

Più di trecento bambini hanno partecipato al concorso di disegno che prevedeva come tema ispiratore i due simpatici personaggi del Pomodoro e dell’Oliva ideati da Raffaele Spiazzi. La premiazione è avvenuta martedì 31 maggio nei locali dell’Istituto Santo Spirito di Livorno. Gli allevi hanno ricevuto tutti un attestato di partecipazione, mentre 14 di loro hanno ricevuto primi premi e premi speciali.

Per la Commissione erano presenti la Dott.ssa Luisa Monini (Health Committee Chairperson BPW International), il Dott. Raffaele Spiazzi (Realizzatore dei personaggi Tommy & Ollie) e la Dott.ssa Anna Parrini (Membro Health Committee BPW International). Per il Club per l’UNESCO erano presenti la Presidente Margherita Mazzelli, la Vice Presidente Rossella Chelini ed i soci Antonio Dioguardi, Nicla Capua e Miriam Usai).

L’olio extravergine de Il Cavallino di Bibbona, ha fortemente contribuito al progetto.

Il Cavallino non poteva mancare ad un appuntamento basato su di un tema che sta particolarmente a cuore a Romina Salvadori, titolare dell’azienda olearia, impegnata in ogni momento a dimostrare che tutto il suo processo produttivo è indirizzato alla qualità e alla salubrità del prodotto, prima ancora che alla quantità ricavata.

Gli oli extravergine non sono tutti uguali. Solo una perfetta competenza in campo, la rapidità di raccolta e trasformazione, l’attenzione nella conservazione, consentono di preservare intatte le molecole di particolari polifenoli universalmente riconosciuti come antiossidanti e protettori.

Così a tutti i partecipanti è stata offerta una confezione di Extravergine Il Cavallino blend toscano con l’invito di gustarlo su una fetta di pane possibilmente da farine realmente integrali, un bel pomodoro maturo e un’abbondante benedizione di olio: la migliore merenda al mondo!

83_DEF Tommy & Ollie italiano .pdf DEF Tommy & Ollie italiano .pdf
 

 


L’olio extravergine di oliva più efficace dell’Ibuprofene (Moment e simili) nel trattamento dei dolori mestruali
pubblicata venerdì 6 maggio 2016

82_men4.jpg
Il piccante fa bene anche nell’olio. Se c’è l’amaro ancora meglio.
 
“L’olio extravergine di oliva più efficace dell’Ibuprofene (Moment e simili) nel trattamento dei dolori mestruali”
 
Così afferma una ricerca pubblicata su Scholar Research Library 2015,7 e il merito viene attribuito alla presenza nell’extravergine dell’oleocantale, un potente antiinfiammatorio efficace anche nella prevenzione del cancro.
 
L’oleocantale è riconoscibile come nota piccante in un buon extravergine, che deve essere equilibrata con la nota amara dell’oleuropeina, un’altra molecola dai benefici effetti anticancerogeni.
 
Gli oli extravergine Il Cavallino, con la cura rigorosa di ogni fase della coltivazione dell’oliva e della  lavorazione nel frantoio esclusivamente aziendale, conservano intatto tutto il contenuto di questi principi salutari.
 
La dimostrazione è nell’assaggio: un perfetto equilibrio tra piccante (oleocantale) e nota amara (oleuropeina), tipica degli oli extravergine di oliva di altissima qualità, garantisce la salubrità di un prodotto saporito e gustoso adatto ad accompagnare i migliori piatti della nostra cucina. E addio ai dolori.

Fonte


 

 


Il Cavallino a SOL&AGRIFOOD
pubblicata lunedì 4 aprile 2016

80_soleagrifood.png Verona, 10-13 aprile 2016.

Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno vi attende al Vinitaly - SOL&AGRIFOOD Area CSAG - B8 per dimostrarvi l'equazione di Romina:

Equilibrio = Salute

 

 


Taste 2016 a Firenze - Il Cavallino Special Edition Leccio Del Corno tra i protagonisti
pubblicata lunedì 7 marzo 2016

79_Taste-10_44.jpg Taste,  il salone delle eccellenze del gusto, dell’Italian lifestyle e del design della tavola, apre al pubblico dal 12 al 14 marzo a Firenze alla Stazione Leopolda.
Nato dalla collaborazione tra Pitti Immagine ed il gastronauta Davide Paolini, presenta quest’anno 340 aziende, selezionate tra le migliori produzioni di nicchia di tutta Italia. Questa forte espansione sarà compensata dall’impiego, oltre che della Stazione Leopolda, anche dello spazio Alcatraz e del piazzale e foyer del Teatro dell’Opera. I prodotti saranno a disposizione del pubblico attraverso il Taste Tour, un percorso di degustazione per conoscere e approfondire le ricchezze gastronomiche del nostro paese.
Proprio qui al Taste Tour Stand A27 sarà possibile degustare tutti i prodotti dell’Azienda Agricola Il Cavallino di Bibbona. Con le sue 16000 piante di olivo, tra le quali lo straordinario Leccio del Corno,  il frantoio aziendale e l’esperienza di tre generazioni di oliandoli, Il Cavallino vanta prodotti di qualità eccezionale, dimostrata dai numerosissimi premi e medaglie ricevuti nei più importanti concorsi mondiali. Nel World Ranking ha conseguito l’attestato EVOO of the Year 2015 piazzandosi tra i migliori 100 oli del mondo intero.
Lo Special Edition Leccio del Corno, dagli altissimi valori polifenolici e nutritivi, ha profumo fruttato medio-delicato, leggermente agrumato con ricordo di bergamotto, fiori gialli, pomodoro e pepe verde. Sapore leggermente amaro perfettamente armonizzato dal piccante. Lunga persistenza al palato, è adatto al condimento: pasta al polpo di scoglio ancora caldo, pesce al sale, piccione o colombo al pentolo, tortelli toscani in bianco, ottimo sul pescato di giornata, cruditè di pesce, primi con frutti di mare in bianco, crostacei al guazzetto.
Sarà poi possibile acquistare gli stessi prodotti nel Taste Shop, negozio dei cibi esclusivi, mentre a contorno dell’esposizione si svolgeranno i Taste Ring & Taste Events, arena cultural-gastronomica condotta da Davide Paolini. Da segnalare il Taste Ring di sabato 12 marzo alle ore 17.00 “Come difendere l’olio extravergine italiano da truffe, adulterazioni e campagne denigratorie all’estero?”, con la partecipazione del Col. Amedeo De Franceschi (Nucleo Agroalimentare Forestale – NAF), Piero Gonnelli (presidente AIFO Frantoiani Oleari), Maurizio Pescari (Teatronaturale), Michele Bungaro (Unaprol).
Oltre alle esposizioni alla Leopolda, Taste prevede un ricco calendario di eventi in tutta la città per una intera settimana. Il Fuori di Taste è un programma di circa 150 appuntamenti che coinvolgono il meglio della ristorazione fiorentina.
 
Orari di apertura di TASTE
SABATO 12 DOMENICA 13  dalle 14.30 alle 19.30
LUNEDI’ 14 dalle 9.30 alle 16.30
Operatori del settore: sabato 12 e domenica 13 dalle 9.30 alle 14.30.

Foto credit: AKAStudio
 

 

 


I prossimi appuntamenti
pubblicata giovedì 28 gennaio 2016

78_Italy_Cecina_Alta_Maremma_034.jpg.png Vi attendiamo per le prossime manifestazioni dove potrete avere la possibilità di assaggiare di persona l’equilibrio e i profumi degli oli extravergine di oliva de Il Cavallino, di recente insigniti di grandi e prestigiosi premi.

EXTRALUCCA 2016 – LUCCA 13 e 14 FEBBRAIO
Il raccolto 2015 è un’annata ottima soprattutto per il territorio di Bibbona, luogo di origine dell’olio extravergine Il Cavallino.
Il Cavallino Special Edition monocultivar Leccio del Corno si presenta al giudizio di esperti e appassionati il 13 e 14 Febbraio all’edizione 2016 di ExtraLucca,  la prestigiosa manifestazione, giunta alla sua quarta edizione e  ideata da Fausto Borella, Maestrod’olio lucchese, allievo di Gino Veronelli. E si presenta con una credenziale di grandissimo prestigio: lo Special Edition Leccio del Corno 2015 è stato insignito anche della Corona Maestro d’olio 2016. La cerimonia di consegna del premio avverrà presso il Teatro del Giglio di Lucca il 12 febbraio alle 21.30.
Il 13 febbraio a Palazzo Ducale assisteremo a dimostrazioni di cucina con Cristina Bowerman del Glass di Roma, stella Michelin, e Terry Giacomello dell’Inkiostro di Parma, a verticali di grandi vini (Pinot Bianco di Terlano e del Rancia di Felsina), oltre a degustazioni di oli evo e di prodotti gastronomici.
Il 14 febbraio invece, avranno luogo le performance di Leonardo di Carlo, giudice della trasmissione RAI1 “Il più grande pasticcere”, di Giorgione di Gambero Rosso Channel, due verticali di grandi vini e, per chi tiene alla propria salute, un incontro con la nutrizionista Sara Farnetti che spiegherà come mai una verdura fritta in olio extra vergine è più sana e dietetica di una verdura bollita.
Il tutto sarà accompagnato, sempre a Palazzo Ducale,  da degustazioni di oli evo e di prodotti tipici di Garfagnana e Lucchesia, ma anche dal resto d’Italia.
 
Dove:
Lucca 13 e 14 Febbraio 2016 – Palazzo Ducale
Orario dalle 11.00 alle 19.00
Ingresso libero
www.extralucca.it
0583 495164

 
TASTE 2016 – STAZIONE LEOPOLDA FIRENZE – 12-14 MARZO
Il Cavallino sarà presente all’appuntamento più goloso dell’anno, ideato dal famoso “Gastronauta” Davide Paolini, che coinvolgerà Firenze e la Toscana intera con una fantasmagorica girandola di sorprese ed eventi.

Degustazione di oli extravergine di oliva tra i quali Il Cavallino Special Edition monocultivar “LECCIO DEL CORNO”.
 
A TASTE SHOP:
potrete acquistare uno tra i pochissimi grandi oli extravergine di Toscana per l’annata 2014

Dove:
Firenze  12-14 Marzo 2016 – Stazione Leopolda
Orario al pubblico (costo giornaliero 20.00€ )
Sabato: dalle 14:30 alle 19:30
Domenica: dalle 14:30 alle 19:30
Lunedì: dalle 9:30 alle 16:30
Per operatori del settore (costo giornaliero 15,00€) tutti i giorni dalle 9:30

 
SOL&AGRIFOOD 2016 – VERONA 10-13 APRILE
Strettamente collegata al Vinitaly, è una prestigiosa vetrina intesa a promuovere l’eccellenza olivicola ed agroalimentare sul mercato nazionale e internazionale. L’edizione 2015 ha visto la presenza di ben 65.000 operatori del settore da 80 paesi diversi.
Tra un Oil Bar e degustazioni guidate di olio extravergine, sarà possibile avere un panorama completo sulle migliori produzioni internazionali, accompagnando il tutto con degustazioni di prodotti agroalimentari di eccellenza, preparati anche da famosi chef.
 
Dove:
Verona – Veronafiere – Viale del Lavoro 8
Orario dalle 9.30 alle 18.30
Accesso solo per operatori specializzati. Registrazione obbligatoria
www.solagrifood.com

 

 


Il Cavallino on the road
pubblicata martedì 1 dicembre 2015

77_12191466_1021027747960137_2143760674319175326_n.jpg Tre eventi pre-natalizi per gli extra-vergine di Romina Salvadori.

Venerdì 27 novembre
alla Locanda La Vedetta di Montenero di Livorno ha preso il via il tour gastronomico degli oli extra-vergine di oliva Il Cavallino di Bibbona, tour che avrà la sua seconda tappa da Vissani a Baschi venerdì 4 dicembre per concludersi al Volver del Marina di Cala de’ Medici a Castglioncello (LI), chef Roberto de Franco,  il 10 dicembre, giusto in tempo per un salubre augurio di Natale.

Alla Locanda La Vedetta lo chef Domenico Russo ha preparato un menu basato sul pesce. Molti pensano che un olio extravergine toscano sia poco adatto all’abbinamento con la delicatezza di certi pesci. Una sfida, quindi, da parte dello chef che ha voluto dimostrare l’armonia dell’accostamento tra la sua cucina e gli oli Il Cavallino Special Edition e Il Cavallino blend toscano tradizionale. Si parte con una bruschetta di pane semintegrale a lievitazione naturale, giusto per farsi un’idea del loro sapore e dei loro profumi. Come antipasto Domenico ha preparato un “Carbone di seppia”, piatto saporito e gustoso, dove l’olio Il Cavallino Tradizionale  avvolgeva perfettamente la preparazione.  Seguono degli “Gnudi” toscani con ragù di crostacei  sul quale un giro di extra vergine  si dimostra in grado di spingere il sapore morbido e  sapido della preparazione conferendogli una preziosità di profumi  vegetali. Il secondo è costituito da un “pesce azzurro al vapore con olive e alloro” sul quale viene versato un filo di Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno. L’accostamento è perfettamente riuscito e il delicato aroma dell’olio lo trasforma da condimento a vero e proprio ingrediente.

Per ripetere l’esperienza: su FB Locanda La Vedetta oppure  tel. 0586 579957
 
Presso Casa Vissani, regno del grande chef mediatico Gianfranco Vissani a Baschi, si svolgerà  invece il 4 dicembre una tappa dell’edizione 2015 di OliVia, il “Piacere Extravergine”. Tutto il meglio dell’extravergine d’Italia passerà in rassegna nelle sale del prestigioso ristorante stellato. Nord, Centro, Sud Italia e Isole a confronto per scoprire il piacere dei dettagli che rendono un piatto unico ed inimitabile. Nella serata del 4 dicembre Il Cavallino Special Edition accompagnerà il suo “piatto dedicato” ovvero una “Spalla di vitello al tè bianco e gamberi di laguna”. Altro ardito accostamento tra vitello, crostacei ed olio extravergine, ma la bravura del Maestro Vissani non lascia adito ad alcun dubbio: matrimonio perfetto riservato ai previdenti appassionati gourmet che parteciperanno all’evento.

Casa Vissani:  www.casavissani.it  tel. 0744 950206

Conclusione il 10 Dicembre presso il ristorante Volver del Marina di cala de’ Medici a Castiglioncello. Roberto De Franco, chef appena rientrato da un periodo trascorso in prestigiosi ristoranti di Shanghai, Singapore e Baku, proporrà questo:
Menù

Olio extravergine Leccino 2015
Seppie arrostite con erbe aromatiche e funghi porcini

Olio Extravergine Il Cavallino Special Edition Leccio del Corno 2015
Gnocchetti di patate,carciofi e tartare di mazzancolle

Olio extravergine Il cavallino 2015
Bollito misto con salsa verde e maionese di sedano

Olio extravergine Biologico il Cavallino 2015
Olio extra vergine di Oliva, arance, olive candite, gelato al caprino

Un circuito gourmet  di grande spessore per approfondire la realtà dell’olio extravergine, comprenderne le differenti sfaccettature, le possibilità di abbinamento e tutti gli effetti benefici sulla nostra salute.

Informazioni:  www.portodelgusto.it/olio-novo  prenotazioni: tel. 0586 744312

 

 


Al via la raccolta delle olive
pubblicata lunedì 12 ottobre 2015

76_IMG_4446.jpg GRANDI PROSPETTIVE PER LA CAMPAGNA OLEARIA 2015
 
“Abbiamo dato il via alla raccolta ed alla frangitura delle olive e i primi risultati sono assolutamente soddisfacenti.” A parlare è una Romina Salvadori, titolare dell’Azienda Agricola Il Cavallino di Bibbona, raggiante di gioia e con il viso illuminato nel vedere il duro lavoro svolto nei campi ricompensato dallo splendore del frutto raccolto e dalla qualità dell’olio appena franto.

“Il 2014 è ormai solo un brutto ricordo”, prosegue Romina Salvadori.” Fu un’annata difficile, ma soprattutto scarsa. Riuscimmo a ricavare un prodotto comunque eccellente, come dimostrano i numerosi premi ottenuti, ma la riduzione della quantità ha comportato il problema di non riuscire a soddisfare al 100% la richiesta di prodotto da parte dei nostri clienti. Quest’anno il raccolto si prospetta vicino ai valori normali in anni di raccolta abbondante. Inutile fare il paragone con le quantità del 2014, diciamo solo che riusciremo a contentare anche i numerosi nuovi clienti molti dei quali provenienti dai mercati internazionali, da Stati Uniti agli Emirati, dalla Corea al Giappone e Cina.”

L’andamento stagionale ha visto una primavera fresca con piogge che hanno consentito un accumulo di riserve idriche nel terreno, poi subito si è fatto largo il sole con i suoi raggi benefici, la grande luminosità e il calore di luglio e inizio agosto che hanno portato la maturazione a svilupparsi in maniera perfetta, progressiva ed equilibrata. Non ci sono stati attacchi di mosca olearia in zona, quindi il lavoro in campo si è limitato alla cura del terreno e al controllo delle piante.

“Ora controlliamo ogni giorno lo stato di maturazione”, afferma Romina,” ed in questo mio padre Franco è dotato di una sensibilità particolare nel riconoscere il momento perfetto di raccolta per ogni varietà e ogni parcella. Al levare del sole cominciamo a raccogliere nella zona prescelta quindi nel primo pomeriggio portiamo il raccolto al nostro frantoio aziendale e pressiamo immediatamente. Anche la gramolatura è veloce: otteniamo minore quantità, ma la qualità, i sapori e i profumi sono di un livello straordinario.”

Quest’anno potremo contare quindi sulla presenza in tavola ed in cucina di un olio di assoluta eccellenza. E questo vale sia per le “perle” dell’azienda come i monocultivar Special Edition Leccio del Corno e Maurino, ma anche per i blend tradizionali toscani, tra i quali il Biologico sta assumendo uno spazio sempre più ampio nelle produzioni de Il Cavallino.

 

 


Il Cavallino ad Anuga Taste The Future
pubblicata venerdì 25 settembre 2015

75_anuga.jpg L'AZIENDA AGRICOLA “IL CAVALLINO” di ROMINA SALVADORI,
BIBBONA, TOSCANA, ITALIA
 
Sarà presente all’appuntamento Anuga - Taste The Future. Numerose fonti di ispirazione in più di 280.000 mq di superficie espositiva e, naturalmente, grandi opportunità di business: tutto questo vi aspetta presso la principale fiera internazionale Anuga.

 

 


Premio Internazionale Euro Toques alla carriera a Annie Feolde del Ristorante Pinchiorri
pubblicata venerdì 10 aprile 2015

70_premio_Euro_Toques.jpg L’evento, che si svolgerà martedì 15 aprile, prevede un corso di aggiornamento professionale.

Il Presidente di Euro Toques Enrico Derflingher durante la cena illustrerà le nuove idee per portare Euro Toques Italia ai vertici Europei nella prossima commissione a Bruxelles Quest’anno Euro Toques Italia, la celebre associazione che raggruppa i più importanti chef italiani, terrà presso le Terme di Montecatini la seconda edizione del Premio Internazionale Euro Toques alla carriera.

Per il secondo anno consecutivo s’incontreranno importanti nomi del mondo della ristorazione e produttori vinicoli per consegnare il riconoscimento a uno degli ambasciatori della cucina italiana nel mondo. A salire sul podio quest’anno sarà Annie Feolde (Ristorante Pinchiorri di Firenze) che riceverà l’onorificenza dal grande chef e Maestro Gualtiero Marchesi.

Il programma di Martedi 15 Aprile Associazione Euro Toques Italia

-Percorso gastronomico: Zafferano e olio extra vergine d’oliva, si parte dalle ore 17.00 presso l’ hotel Belvedere di Montecatini con il corso formativo “Lo Zafferano” a cura di Croco & Smilace

-ORE 17,45 inizio corso formativo “L’Olio Extravergine d’Oliva” a cura di Riccardo Scarpellini, Marco Viola, Giorgio Franci e Romina Salvadori

-ORE 19,30 Aperitivo nel parco delle Terme di Montecatini presso la sala Il Tettuccio a base di Ostriche di Oyster House, Salumi dell’Antica Corte Pallavicini

-ORE 20,30 Dinner presso le Terme di Montecatini

 

 


Con L'olio Extra vergine di Oliva Il Cavallino vi aspettiamo per il Premio di Bibbona
pubblicata lunedì 30 marzo 2015

69_premio.bibbona.jpg A seguire si festeggia con l'apericena d'autore presso il comune vecchio di Bibbona, dalle ore 20:00, ingresso libero.

 

 


TUTTOFOOD Milano World Food Exhibition
pubblicata mercoledì 18 marzo 2015

68_Tuttofood.jpg L'azienda agricola Il Cavallino sarà protagonista della manifestazione TUTTOFOOD, che si svolgerà a Milano da domenica 3 maggio a mercoledì 6 maggio.

TUTTOFOOD è la fiera dell’alimentare per eccellenza, organizzata da Fiera Milano, unica in Italia dedicata al business agroalimentare aperta soltanto agli operatori del settore.
È l’unica manifestazione di settore, nel panorama fieristico italiano, con un respiro realmente internazionale.
Un evento che risponde sia alle esigenze delle aziende che guardano principalmente al mercato italiano che a quelle di chi punta all’esportazione.
Un momento fondamentale di confronto e riflessione sugli argomenti-chiave della nutrition che costituiranno il tema centrale dell’Expo 2015, di cui TUTTOFOOD sarà l’evento inaugurale.

Che siate buyer o gestori di un negozio di specialità, che vi occupiate di HO.RE.CA o che acquistiate prodotto a marca, TUTTOFOOD è la Fiera che avete sempre cercato. Invece di visitare più fiere, visitatene una sola ma davvero speciale. In quattro giorni a TUTTOFOOD troverete sicuramente con chi fare business.

 

 


Il Cavallino a TASTE FIRENZE 7-8-9 Marzo 2015
pubblicata venerdì 27 febbraio 2015

67_taste.jpg In un percorso di degustazione di prodotti presentati da 320 aziende artigianali si riesce ad approfondire la ricchezza gastronomica del nostro paese. Ma c’è un prodotto che tra tutti può vantare una nobiltà di origine dovuta al legame profondo tra le sue qualità organolettiche e quelle salutistiche: l’olio extravergine di oliva.
Questo prodotto è reduce da una delle peggiori annate che memoria d’uomo ricordi.
Ma è proprio in questa situazione che la professionalità, la tenacia, l’amore per il proprio lavoro e la propria terra emergono per dare un prodotto ridotto in quantità, ma di grandissimo valore qualitativo.
 
Così
 
Dall’AZIENDA AGRICOLA “IL CAVALLINO” di ROMINA SALVADORI,
BIBBONA, TOSCANA, ITALIA
 
ovvero Il Cavallino®  con 16.000 piante di olivo secolari e una tradizione di produzione che dura da tre generazioni è uscito un olio che sta mietendo riconoscimenti prestigiosi, premi e citazioni a testimoniare la sua assoluta qualità. Trattamenti ripetuti e tempestivi, ma soprattutto rapidità di intervento, raccolta e immediata frangitura, gramolatura molto veloce hanno consentito di ottenere un olio dall’intenso profumo fruttato e dal sapore armonico e scattante.
Vanto dell’Azienda la monocultivar Leccio del Corno.
Il Cavallino sarà presente all’appuntamento più goloso dell’anno, ideato dal famoso “Gastronauta” Davide Paolini, che coinvolgerà Firenze e la Toscana intera con una fantasmagorica girandola di sorprese ed eventi.

 

 


Extra Lucca 2015
pubblicata lunedì 26 gennaio 2015

66_extra_lucca.jpg Comunicato Stampa
 
 
IL CAVALLINO SPECIAL EDITION LECCIO DEL CORNO
A EXTRALUCCA 2015 

http://www.extralucca.it/

Annata 2014, per l’olio extravergine di oliva una delle peggiori che memoria d’uomo ricordi. Ma è proprio nelle situazioni difficili che il carattere viene fuori e  i Campioni emergono.
Il Cavallino Special Edition monocultivar Leccio del Corno, fresco di medaglia d’oro e nomination TOP CLASS al Concorso Monocultivaroliveoil.EXPO2015 ottenuta nel confronto con più di duecento concorrenti provenienti, oltre che dalle varie regioni italiane, da Spagna, Turchia, Croazia, Grecia, Portogallo, si presenta al giudizio di esperti e appassionati all’edizione 2015 di ExtraLucca.
 
Dal 13 al 15 febbraio, presso la Villa Bottini, non lontana da Porta Elisa in Lucca, si terrà la prestigiosa manifestazione ideata da Fausto Borella, Maestrod’olio lucchese e allievo di Gino Veronelli.
 
Il 13 febbraio a Palazzo Bernardini si terrà il convegno “A marzo l’olio extravergine italiano di qualità sarà finito”
Il 14 febbraio invece, presso Villa Bottini si potrà degustare l’olio extravergine di oliva Il Cavallino Special Edition, in un confronto con altri oli evo da tutta Italia, dalle 11.00 alle 19.00. Nelle stesse giornate sarà possibile partecipare a scuole dell’olio, a show cooking (da non perdere il mitico Hiro della Città del Gusto Gambero Rosso), verticali di importanti vini e sfide ai fornelli.
Il 15 febbraio stesso programma e stessi orari, ma ai fornelli si esibirà Maria Probst de La Tenda Rossa di Cerbaia, Igles Corelli dell’Atman di Pescia, e Giorgione dal Gambero Rosso Channel.
 
#extralucca15
www.extralucca.it
 
Ufficio Stampa Paolo Valdastri
 
AZIENDA AGRICOLA IL CAVALLINO
DI SALVADORI ROMINA
VIA PARATINO 43
57020 BIBBONA LI
TOSCANA - ITALIA
Telefono
+39 0586 677383
+39 3357629329
info@ilcavallino.it
www.ilcavallino.it

 

 


Il Cavallino parteciperà alla terza edizione di Milano Golosa 2014 - 11, 12 e 13 Ottobre
pubblicata lunedì 13 ottobre 2014

65_Immagine.png

In data 11,12 e 13 Ottobre l'azienda agricola Il Cavallino di Romina Salvadori si immergerà, presso Il Palazzo del Ghiaccio di Milano, in un percorso di valorizzazione del prodotto enogastronomico di qualità, grazie all'autorevolezza di voci competenti e momenti di approfondimento, divulgazione e piacere.

Durante la manifestazione, Milano si trasforma in una grande piazza di sapori ricercati e indimenticabili. Una tre giorni all’insegna del gusto in cui appassionati gourmet potranno perdersi tra le infinite prelibatezze realizzate da esperti del piacere. Racconti, storie, lezioni, laboratori, degustazioni, leccornie assortite animeranno la città meneghina.

 

Milano Golosa è
 

Conoscere.

La formazione gastronomica è uno dei temi principali, per questo una serie di eventi è dedicata alla conoscenza del mondo del cibo. Attraverso le lezioni dell'Università della Spesa si capirà come scegliere i prodotti, conservarli e utilizzarli al meglio per evitare gli sprechi, mentre con i Making Show sarà possibile vedere alcuni dei migliori artigiani del cibo dare vita alle più famose specialità italiane, esibendosi nella loro realizzazione a vista.
 

Fare.

Le attività pratiche sono parte fondamentale della manifestazione, attraverso officine del gusto, corsi e degustazione guidate. Gli insegnanti sono tutti professionisti che si sono guadagnati sul campo e sul bancone competenza e notorietà, desiderosi di divulgare le loro conoscenze al pubblico di curiosi e appassionati.
 

Assaggiare.

La parte sensoriale vede come protagonisti grandi artigiani. Degustazioni insolite, abbinamenti arditi e inusuali, viaggi nel tempo caratterizzano alcune delle attività in cui tutti i cinque sensi verranno messi alla prova. Un selezionato gruppo di produttori di specialità gastronomiche di ogni tipo è il fulcro della manifestazione e costituisce un vero e proprio mercato in cui far assaggiare prodotti e proporli all'acquisto.



65_MILANO_GOLOSA_OTTOBRE_2014.pdf MILANO_GOLOSA_OTTOBRE_2014.pdf
 

 


La frangitura 2014 delle olive Il Cavallino
pubblicata venerdì 10 ottobre 2014

Una stagione difficile per l’agricoltura quella del 2014. Una primavera ed un’estate molto piovose che hanno provocato problemi non indifferenti nel settore della produzione vinicola e comunque con una vendemmia molto difficile, con impiego di grandi risorse umane per riuscire ad ottenere un vino di buona qualità. Il settore olivicolo ha avuto problemi minori, legati soprattutto alla presenza della mosca olearia.

“Ma le nostre olive non si vergognano a farsi vedere” dicono Romina Salvadori e il padre Franco dalla loro azienda Il Cavallino di Bibbona.

“Il particolare microclima delle nostre olivete “ continua Romina “ situate nella fascia costiera tra Bibbona e Bolgheri, favorisce una forte ventilazione che asciuga rapidamente l’eccesso di umidità provocato dalle piogge. La maturazione è stata lenta e regolare e gli aromi si sono sviluppati perfettamente confermando anche quest’anno le caratteristiche organolettiche peculiari del Leccio del Corno”.

I primi assaggi rubati all’uscita del separatore centrifugo parlano di un olio intensamente fruttato con spiccati sentori vegetali di foglie e di carciofo, molto equilibrato nel gusto.
Tra qualche giorno, appena stabilizzato, quest’olio ci racconterà tutte le sue piacevolezze che ci accompagneranno a tavola nei prossimi mesi.


 
“ Noi non ci vergogniamo di stare in primo piano! ” 

 
- Le olive Leccio del Corno dello Special Edition Il Cavallino raccolta 2014


 

 


Il Cavallino parteciperà all'annuale fiera gastronomica Speciality & Fine Food di Londra
pubblicata giovedì 4 settembre 2014



 

 


Il Cavallino dal mare alla montagna
pubblicata martedì 2 settembre 2014

Un  Cavallino pieno di energie che va di corsa dal mare alla montagna.
Dopo il successo dell’extravergine Special Edition Leccio del Corno, dichiarato “the Best of Italy” nel concorso internazionale Terra Olivo, non è il momento di cullarsi sugli allori.
 
E allora in viaggio!
 
Prima tappa al mare: a  Bibbona, per Bibbona in Arte, in mezzo a famosi chef come Luciano Zazzeri ed Emanuele Vallini, gli Special Edition “Leccio del Corno” e “Maurino” con Il Cavallino blend tradizionale sono stati protagonisti nella serata piccante del 5 agosto. Sotto il marchio SisterXSister, con  Peperita Rita Salvadori,  hanno condito i piatti rispettando i corretti abbinamenti.
All’inizio i partecipanti hanno trovato i tre oli per una degustazione di ogni tipologia in purezza e senza cibo in abbinamento. Una coppia di pappe al pomodoro con diversi peperoncini e diversi oli è servita a spiegare il differente abbinamento dei sapori.
Quindi il piccolo fritto di salvia e fiori di finocchiella ha sfrigolato nel blend tradizionale Il Cavallino, il panino al vapore ripieno di zucchine in spaghetti ha visto l’utilizzo dello Special Edition “Maurino”, i tagliolini “Bibbonata”, con bottarga, pinoli tostati mantecati in acqua di mare, con peperoncino Peperita n.6 Scotch Bonnet sono stati conditi con il blend tradizionale.
A seguire il tortino di cubetti di verdure con crema di zucca a Habanero fatali è statu abbinato al “Leccio del Corno”, che è stato utilizzato anche per il tramezzino gelato.
.
Tantissimi applausi dal pubblico accorso numeroso e grande soddisfazione per  Sister Romina e Sister Rita.
 
Seconda tappa in montagna. A Cortina d’Ampezzo, nientemeno che dal grande Gianfranco Vissani, al nuovo ristorante easy chic dolomiti style aperto da un anno all’interno del prestigioso Hotel Bellevue.
Qui il Cavallino Special Edition “Leccio del Corno” ha accompagnato l’esperimento sensoriale di Rita Salvadori con il suo peperoncino. Rita ha preparato quattro versioni di panzanella condite con lo “special edition” e con quattro differenti varietà di peperoncino, illustrando le differenze di sapore e gli abbinamenti corretti e non corretti. Il Cavallino Extra Vergine di Oliva ha poi condito i Cappellacci di Toma di capra su passatina di pomodoro pachino e Habanero Fatali.
Il menu prevedeva un Tortino di funghi galletti e peperoncino Erotico con fonduta di Raschera, i Cappellacci, il Maialino croccante con finocchietto selvatico e Jalapeño, Pere al vino passito con nuvola di ricotta di Seiras, Falso Tiramisù con ghiacciato al cioccolato e Habanero Chocolate.
 
Il pubblico numeroso e qualificato si è dimostrato curioso ponendo moltissime domande sull’utilizzo dell’extravergine e del peperoncino in cucina.
 
Terza tappa? Seguiteci su FB: prenderemo il volo!

 

 


Il Percorso sensoriale a Cibus
pubblicata lunedì 28 aprile 2014

58_sisterxsister_cibus.jpg Il Cavallino protagonista al Percorso sensoriale a "Cibus", Salone internazionale dell'alimentazione.

Salone internazionale dell'alimentazione
Parma
Padiglione 7 Stand D024
5 - 8 Maggio 2014

 

 


Sister x Sister ai Salotti del Gusto - 25 e 26 Aprile 2014
pubblicata martedì 22 aprile 2014

56_salotti_del_gusto.png I Salotti del Gusto, ovvero il Rinascimento del gusto italiano, si svolgeranno venerdì 25 e sabato 26 aprile nel meraviglioso scenario di una delle più belle ville medicee, la Ferdinanda di Artimino, meglio conosciuta come la Villa dei Cento Camini.

Saranno più di cento i tavoli di degustazione e assaggio, con tutto il meglio di quello che l’enogastronomia italiana può offrire in termini di prodotto artigianale e di impeccabile qualità naturale.
In questo contesto non potevano mancare SisterxSister da Bibbona (LI) ovvero il miglior peperoncino biodinamico Peperita di Rita Salvadori  e l’olio recentemente insignito della medaglia d’oro al Concorso Internazionale di New York NYIOOC, Il Cavallino di Romina Salvadori.

I prodotti saranno disponibili all’assaggio nelle splendide sale affrescate del Buontalenti, venerdì dalle 10.00 alle 20.00 e sabato dalle 10.00 alle 22.00, ma per i veri appassionati si apriranno le porte di numerosi Laboratori.

I laboratori dei salotti del gusto
Venerdì 25 aprile
Salotto A2 alle ore 14.00: “Il Signore degli Oli” con lo chef stellato Marco Stabile che presenterà le varie possibilità di abbinamento con l’extravergine ed i piatti della sua cucina. Il Cavallino sarà presente con la Special Edition Leccio del Corno.
Salotto A3 alle ore 14.00:  “Pane Amore e Fantasia”, con lo chef Claudio Patella ed il peperoncino di Peperita in varie declinazioni fra le quali il fantastico olio di limone e peperoncino. 
Saotto B3 alle ore 15.00: “ L’uovo di Colombo”, con Paolo Parisi, l’olio extra vergine Il Cavallino ed il peperoncino Peperita.

Sabato 26 aprile
Salotto A3 alle ore 17.00: “Il Magnifico” con Carlo Cioni chef del Delfina e i vini del Carmignano.
Il piatto “Daino ai profumi dei boschi medicei di Carmignano” potrà essere completato dall’Habanero Chocolate di Peperita.
Salotto B3 alle ore 18.00: “50 Sfumature di Rosso” con Natascia Santandrea e Maria Probst de La Tenda Rossa di Cerbaia. Saranno protagonisti i peperoncini di Peperita dai fiocchi gialli all’habanero con cioccolato Slitti.

Sono solo 30 i posti disponibili quindi affrettatevi a prenotare !!
Per prenotazioni chiamare il numero 3381988022 oppure scrivere a arianna@salottidelgusto.com

 

 


Il cavallino su Canale 5
pubblicata mercoledì 16 aprile 2014

40_gusto.bmp L'olio extra vergine il cavallino protagonista di una ricetta presentata a TG5 gusto.

Guarda il video
 

 

 


Indice annuale dei migliori oli d'oliva del mondo
pubblicata venerdì 11 aprile 2014

55_best olive oils.png L'olio extravergine "Il Cavallino Special Edition" è stato inserito nel prestigioso Indice annuale dei migliori oli d'oliva del mondo dell'anno 2014.

Ogni aprile a New York, durante l'evento NYIOOC (New York International Olive Oil Competition), un gruppo di esperti internazionali assapora più di 700 oli extra vergine di oliva provenienti da ogni angolo del globo, per determinare quali meritano di essere riconosciuti come i migliori oli d'oliva del mondo.

L'olio extravergine Il Cavallino si è ritagliato un importante posto nell'edizione di quest'anno e la sua recensione è visibile sul sito : www.bestoliveoils.com

 

 


Oli d’Italia del Gambero Rosso 2014
pubblicata venerdì 21 marzo 2014

54_oli.png L'olio extravergine "Il Cavallino" è stato inserito nella guida Oli d’Italia del Gambero Rosso edizione 2014
La guida sarà presentata in occasione del SOL a Verona domenica 6 aprile alle ore 16 presso la Sala Salieri del Palaexpò.

La guida contiene le notizie sulle aziende più prestigiose, gli oli e gli usi in cucina. 
In più, gli indirizzi per mangiare, dormire e comprare nelle vicinanze delle aziende e per ogni regione i ristoranti e i negozi dove trovare un’attenta offerta di prodotti dell’olivicoltura regionale.

 

 


Profumo di extravergine a Taste Firenze - Il salone dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle
pubblicata mercoledì 26 febbraio 2014

53_50_taste_9_edizione.PNG 8 - 9 - 10 marzo 2014, Stazione Leopolda
Il tema di questa edizione è la fabbrica del gusto: i cibi d’eccellenza non nascono per caso, c’è dietro tanta esperienza, tanto lavoro, tanta attenzione.
Nascono da artigiani alimentari che giorno dopo giorno si impegnano a creare i loro piccoli grandi capolavori. 

Come gli oli extravergine di oliva dell’Azienda agricola “IL CAVALLINO” di Romina Salvadori, Bibbona, Toscana, Italia. 

Il Cavallino® con 16.000 piante di olivo secolari e una tradizione di produzione che dura da tre generazioni.
Raccolta e immediata frangitura, gramolatura molto veloce per un olio dall’intenso profumo fruttato e dal sapore armonico e scattante. Vanto dell’Azienda le monocultivar Leccio del Corno e Maurino.

Saremo presenti all’appuntamento più goloso dell’anno, ideato dal famoso “Gastronauta” Davide Paolini, che coinvolgerà Firenze e la Toscana intera con una fantasmagorica girandola di sorprese ed eventi.

A TASTE: Degustazione di oli extravergine di oliva
Il Cavallino Special Edition 
monocultivar “LECCIO DEL CORNO”, 
monocultivar “ MAURINO”
dal sapore tutto Toscano.

 

 


Extra Lucca 2014
pubblicata mercoledì 12 febbraio 2014

52_logoextralucca.png La città dell’olio al centro del mondo
L’olio Il Cavallino al centro dell’attenzione

Il Cavallino Special Edition Monocultivar Maurino e Il Cavallino Special Edition Monocultivar Leccio del Corno saranno protagonisti sabato 15  e domenica 16 febbraio della manifestazione Extra Lucca che si svolgerà a Villa Bottini (Porta Elisa) dalle 11.00 alle 19.00.

Professionisti del settore, tecnici, giornalisti, appassionati di gastronomia potranno assaporare i profumi e i sapori di questi preziosi oli extra vergine prodotti con passione e competenza da Romina Salvadori.

Molto interessante sarà il dibattito di sabato pomeriggio alle 18.00 con Tom Mueller, autore di Extravirginity, sul discutibile caso “Suicidio dell’extravergine italiano” del New York Times.

Per gli amanti del sapore, il banco de Il Cavallino sarà allestito con il nuovo tema Sister & Sister e vedrà la presenza, oltre agli oli di Sister Romina, dei peperoncini Peperita di Sister Rita Salvadori, 60.000 piante in biodinamica per 16 varietà commercializzate. Olio e peperoncini  frutti di un territorio eccezionalmente vocato come quello di Bibbona (Livorno) e della competenza di una famiglia che opera nel settore da tre generazioni.

 

 


Identità Golose 2014
pubblicata venerdì 7 febbraio 2014

51_identita_milano.PNG L'azienda agricola "Il Cavallino" parteciperà  all'evento in programma dal 9 all' 11 febbraio, al Congresso Internazionale di cucina "Identità Golose" di Milano.

La decima edizione si terrà al MiCo – Milano Congressi di via Gattamelata e celebrerà “Una golosa intelligenza”, questo il tema della decima edizione perché mai come in un periodo di profonda crisi economica, serve essere intelligenti.

Vi aspettiamo al nostro stand .. che sarà sicuramente il più genuino e il più piccante, grazie anche alla partecipazione di Peperita - Azienda agricola Rita Salvadori.

 

 


La costa del vino e dei sapori
pubblicata giovedì 30 gennaio 2014

49_salotti_del_gusto.png Un caleidoscopio di sapori per Salotti del Gusto.


Giovedì 23 gennaio presso il Principe di Savoia di Milano verrà presentata l’edizione 2014 dei Salotti del Gusto, la manifestazione ideata da Raffaella Corsi Bernini che si svolgerà il 25 e 26 aprile prossimi presso la storica Villa La Ferdinanda di Artimino.
Qui prestigiosi vignaioli e artigiani del buon cibo daranno vita ad una kermesse ricca di contenuti ovvero salotti di degustazione e assaggio, laboratori con famosi chef, sommelier, esperti e docenti impegnati a far conoscere le eccellenze del nostro patrimonio agroalimentare.
Nutrita la presenza dei produttori del nostro comprensorio: accanto ai vini di Oliviero Toscani di Casale Marittimo e de La Regola di Riparbella, vi sarà la partecipazione di tre aziende che rappresentano tre eccellenze dell’agroalimentare di qualità.

Rita Salvadori, Peperita, con le 16 varietà di peperoncino coltivate nei quattro ettari di terreno di Bibbona. Una coltura biodinamica naturale ed una lavorazione esclusiva in grado di preservare intatti sapori e proprietà nutrizionali di questo prezioso frutto. Sapori che andranno a impreziosire realizzazioni di famosi chef stellati.

Il Cavallino di Romina Salvadori presenterà il suo raro olio extravergine Special Edition ottenuto esclusivamente dalla cultivar Leccio del Corno, caratterizzato da un fruttato elegante e armonico.

La Gora di Pomaia proporrà invece una selezione di salse, confetture e mieli biologici, alcuni dei quali resi piccanti grazie ad una collaborazione con Peperita peperoncini.

Il 23 gennaio al Principe di Savoia alle ore 11.00, durante la presentazione, Max Viggiani di RTL102.5 intervisterà con una serie di rapide battute tutti i produttori protagonisti dell’evento.

 

 


1° edizione di SantoSpirito Viva-nde, agli eventi enogastronomici di Taste - Firenze
pubblicata giovedì 30 gennaio 2014

50_50_taste_9_edizione.PNG Dall’8 al 10 marzo 2014, presso la Stazione Leopolda di Firenze, si terrà la 9°edizione di Taste, la kermesse del gusto organizzata da Pitti Immagine da un’idea del "Gastronauta" Davide Paolini. Come ogni anno, parallelamente alla manifestazione, l’intera città sarà coinvolta nel FuoriDiTaste, il ricco calendario di eventi enogastronomici che vede protagonisti ristoranti, boutiques, gastronomie, gallerie d’arte, hotels e locations tra le più disparate ed inusuali.

Quest’anno nella bellissima Via Santo Spirito si terrà la prima edizione dell’evento “SantoSpirito Viva-nde” inserito nel calendario di FuoriDiTaste. 

Sabato 8 e domenica 9 Marzo, dalle 16:00 alle 20:00, un nutrito gruppo di attività commerciali di Via Santo Spirito ospiterà uno o più artigiani del gusto, fra i quali Il Cavallino, che contribuiranno ad animare l’evento con degustazioni dedicate delle proprie eccellenze enogastronomiche. 

 

 


La città dell'olio al centro del mondo
pubblicata martedì 12 febbraio 2013

45_logoextralucca.png Il cavallino presente a "La città dell'olio al centro del mondo" 15, 16 e 17 febbraio 2013 - Lucca


http://www.extralucca.it/

 

 


Green Aperitif - Il Margutta RistorArte, Vegetariani dal 1979.
pubblicata martedì 12 febbraio 2013

44_margutta.jpg Il Cavallino collabora con il Margutta RistorArte, un “ponte green” tra lifestyle ecosostenibile, arte cultura e spettacolo. . .
Con trent’anni di esperienza, il Margutta RistorArte si è fatto portabandiera
italiano della cucina vegetariana, aprendosi ad un confronto permanente e
costruttivo con i paesi d'Europa e del mondo e promuovendo una cultura del
cibo che si avvale anche del nutrimento dell'arte, della letteratura e dello
spettacolo.

Oggi come ieri, l’attenzione a novità ed eccellenze del “Made in Italy”, con
uno stile ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente, rappresenta la filosofia di
base del Margutta RistorArte.

44_CS_GreenAperitif_PEPERITA_FALKSALT.pdf CS_GreenAperitif_PEPERITA_FALKSALT.pdf
 

 


La cucina piccante ed il vino giusto firmato Peperita
pubblicata martedì 12 febbraio 2013

43_pep.jpg Il cavallino Special Edition Menzionato nell'articolo "La cucina piccante ed il vino giusto firmato Peperita"

43_pdf.pdf pdf.pdf
 

 
 
 
OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA Il cavallino special edition Il cavallino blend toscano Certificazione bio
AZIENDA Chi siamo Il territorio I punti vendita
  EVENTI & NEWS Raccolta 2017 - leccio del corno Raccolta 2017 leccio del corno Il cavallino special edition leccio del corno gran menzione all’11° concorso oleario internazionale armonia - trofeo 2017 Il cavallino special edition leccio del corno premio gourmet bronze al concorso internazionale avpa - paris 2017   DICONO DI NOI Storia di due oli extravergine del livornese il cavallino special edition ed eleonora   EXTRA Ricette Newsletter Photogallery Postcard Wallpaper
METODO DI PAGAMENTO
 
 
  SPEDIZIONI
 
 
  SICUREZZA CERTIFICATA
 
 
© 2017 Azienda agricola Il Cavallino di Salvadori Romina
Via Paratino 43 - Loc. Case Sparse Pod. S. Giulia 57010 Bibbona (LI) Toscana Italia
P.iva 01001070497